Tende da sole: come procedere all’installazione

 

 

Il tempo e’ strano e la primavera tarda a farsi sentire, ma dopo un inverno freddo la voglia di caldo e’ cosi’ intensa che tutti si preparano comunque alla bella stagione.

 

Lavori in casa, lavori in giardino e chi non ha un giardino si organizza per rendere il proprio balcone il più accogliente possibile: non fa ancora caldo, ma la gente si prepara a fronteggiare il grande sole estivo.

 

Chi non sogna di potersi rilassare e proteggere dalla calura estiva all’ombra di una tettoia o di un pergolato?

 

Comunque, sogni a parte, le tende da sole costituiscono un’ottima soluzione, non dispendiosa, funzionale e decorativa. Inoltre non va dimenticato l’aspetto ecologico in quanto riparando l’abitazione dai raggi del sole si contribuisce al contenimento dei costi energetici riducendo la necessita’ di ricorrere a ventilatori o condizionatori.

 

Vediamo come si può procedere da soli all’installazione di tende da sole.

 

 

TENDE DA SOLE, QUALI TENDE SCEGLIERE

 

Dobbiamo innanzitutto dire che se il nostro appartamento e’ in una casa singola, dovremo rispettare dei requisiti di buon gusto e di appropriato inserimento delle tende da sole, sia per quanto riguarda la forma che il colore, nel contesto dell’edificio e ambientale.

 

Diverso e’ il discorso se abitiamo in un condominio: esistono precise disposizioni nei regolamenti condominiali che dettano le regole a cui ciascun inquilino deve attenersi, colore e forma, per uniformarsi agli altri ed avere un bell’effetto di insieme.

 

Detto questo, esistono molti tipi di tende da sole:

 

  • Tende da sole a riloga: hanno lo stesso sistema di apertura delle tende di casa e si manovrano tramite cordoncini che fanno muovere la tenda lungo binari o canaline.
  • Tende da sole a capottina: e’ un caratteristico tipo di tenda che veniva una volta utilizzata prevalentemente da hotel e negozi, ma che ora ha preso piede anche nei condomini e conferisce un’aria un po’ retro’ e molto chic.
  • Tende da sole a caduta: sono tende o tendoni fissati alla riloga superiore e che hanno lateralmente degli occhielli che scorrono lungo fili sottesi verticalmente ai lati.
  • Tende da sole a bracci estensibili: sono tende che si aprono verso l’esterno grazie al movimento a pantografo di bracci estensibili facendo scorrere il telo avvolto su un rullo fissato alla parete della casa con delle staffe.

 

 

INSTALLAZIONE TENDE DA SOLE

 

L’installazione di tende da sole non comporta difficoltà insormontabili a condizione che si operi con accortezza e si rispettino i criteri fondamentali della verticalità e dell’orizzontalità, elementi che influenzano direttamente i meccanismi che azionano le tende.

 

Questi meccanismi il piu’ delle volte sono basati su sistemi di leve e verricelli manovrati elettricamente o tramite manovelle che hanno la funzione di demoltiplicare lo sforzo necessario per aprire e chiudere le tende da sole. La mancanza di una perfetta messa a piombo comprometterebbe il funzionamento aumentando l’usura delle singole parti.

 

Come abbiamo visto vi sono vari tipi di tende da sole e ognuno ha il suo sistema di apertura e chiusura e di conseguenza il suo sistema di montaggio. Cercando di semplificare, si tratta sostanzialmente di fissare la riloga, il binario o le staffe che sostengono i bracci (per le tende a bracci estensibili) utilizzando dei tasselli ad espansione, dopo aver preso accuratamente le misure e aver riportato sul muro i punti dove praticare i fori con un trapano a percussione.

 

Per quanto riguarda queste ultime, che ovviamente richiedono una maggiore manualità, normalmente nella confezione sono contenute le istruzioni per il corretto montaggio dei bracci estensibili, alle quali e’ bene riferirsi in quanto i meccanismi possono variare da modello a modello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.